Aloe vera: la pianta dell’immortalità – Benefici

Aloe vera – Nota per gli egizi come la pianta dell’immortalità e ai nativi americani come la bacchetta del cielo, è dotata di una vasta gamma di proprietà curative sorprendenti

Si potrebbe anche avere la propria pianta in casa per quelle piccole emergenze come graffi, tagli e ustioni ma lo sapevate che l’aloe vera non è solo limitata ad uso topico e in realtà è ancora più vantaggiosa per il vostro corpo quando presa internamente?

Contiene più di 200 costituenti biologicamente attivi naturali che includono polisaccaridi, vitamine, enzimi, aminoacidi e minerali che favoriscono l’assorbimento dei nutrienti.

Secondo il “Journal of Environmental Science”, questa pianta possiede anche proprietà antibatteriche, antivirali e anti-fungine che aiutano il sistema immunitario nella pulizia del corpo dalle tossine.

Aloe vera
Minerali

L’aloe vera ha carichi di minerali compreso calcio, magnesio, zinco, cromo, selenio, sodio, ferro, potassio, rame e manganese. Questi minerali lavorano insieme per aumentare vie metaboliche.

Enzimi

L’aloe vera contiene enzimi importanti come amilasi e lipasi, che può aiutare la digestione, abbattendo molecole di grassi e zuccheri. Una molecola in particolare, Bradykinase, aiuta a ridurre l’infiammazione.

Vitamine

Uno studio ha mostrato che l’aloe vera contiene effettivamente la vitamina B12, che è richiesta per la produzione di globuli rossi. Sarebbe una grande notizia per i vegetariani e vegani in particolare, che spesso non ricevono adeguate quantità di vitamina B12 attraverso la loro dieta regolare. Altri studi hanno dimostrato che l’assunzione di aloe può aiutare il metabolismo nella biodisponibilità della vitamina B12, facilitandone l’assorbimento e prevenendo la carenza di tale vitamina. L’aloe vera è anche una fonte di vitamine A, C, E, acido folico, colina, B1, B2, B3 (niacina), e B6.

Aminoacidi

Infine, l’aloe vera contiene 20 dei 22 amminoacidi essenziali richiesti dal corpo umano nonché l’acido salicilico, che combatte infiammazioni e batteri.
Fonte: www.collective-evolution.com

Traduzione e sintesi di Nico ForconiControInformo.info

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.