ONG – Parlamento ungherese approva legge anti-Soros

Il parlamento ungherese ha approvato una legge che impone rigide regole alle ONG finanziate dall’estero, pena la loro chiusura

Con 130 voti favorevoli e 44 contrari, il Parlamento ungherese ha approvato il provvedimento “anti-Soros”, disposizione che sembra studiata proprio per prendere di mira le attività del miliardario americano George Soros e le principali ONG da lui fondate, finanziate e promosse.

In base a questa legge, le ONG che ricevono più di 24 mila Euro di finanziamenti dall’estero, avranno l’obbligo di essere registrate come organizzazioni sostenute dall’estero; secondo il primo ministro Viktor Orban, tale provvedimento ha lo scopo di “promuove la trasparenza e contrastare riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo ma per l’organizzazione per i diritti umani Amnesty International si tratta invece dell’ennesimo “deliberato attacco alla società civile” perpetrato dal primo ministro ungherese.ONG

Orban, da sempre, ha un’idea ben precisa di Soros che definisce uno “speculatore finanziario” capace, anche attraverso le sue ONG, di dettare le linee guida di Bruxelles e decidere in che direzione si deve muovere l’Europa, con il benestare dei leader istituzionali di Bruxelles che non fanno altro che “inchinarsi” dinanzi a lui.

Nico Forconi ControInformo.info

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.