Johnson & Johnson: multinazionale del cancro

Cancro – La Johnson & Johnson dovrà pagare 417 milioni di dollari di risarcimento danni ad Eva Echeverria, riconosciuta vittima dalla Corte Suprema di Los Angeles

21 Agosto 2017 – La Corte Suprema di Los Angeles ha condannato la Johnson & Johnson che dovrà sborsare 417 milioni di dollari come risarcimento ad Eva Echeverria, donna che ha contratto il cancro ovarico a causa dell’utilizzo regolare del borotalco, cosmetico utilizzato anche per l’igiene intima dei neonati."Cancro

Secondo quanto riportato dalla Reuters, la Johnson & Johnson dovrà versare 70 milioni di dollari come risarcimento di danni effettivi e ulteriori 347 milioni in danni punitivi.
Eva Echeverria afferma che il cancro ovarico si sia sviluppato a causa dell’utilizzo continuo del cosmetico ed accusa la multinazionale di non aver avvertito adeguatamente i consumatori circa il possibile rischio di cancro rappresentato dal consumo del loro talco per uso genitale.

A pochi mesi dalle condanne ricevuta in Missouri, la Johnson & Johnson è nuovamente chiamata in Tribunale e condannata; nei soli Stati Uniti, sono previste altre cause per un totale di circa 4.800.
In poco tempo, l’Azienda ha perso quattro cause per un esborso totale di 307 milioni di dollari; prima di lunedi, il più grande verdetto aveva costretto la Johnson & Johnson ad un risarcimento di 110 milioni di dollari.

Se siete alla ricerca di prodotti cosmetici alternativi, prodotti per la cura personale ed altro, sappiate che molte alternative sono facilmente reperibili con una semplice ricerca su Google.
A tal proposito, si consiglia la lettura del sito www.biodizionario.it.

Nico ForconiControInformo.info

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.